fbpx

Cagliari : 80% delle case raggiunte dalla fibra 10 volte più veloce delle linee attuali.

Ieri a Cagliari è stato sancito un accordo di estrema importanza che fa un deciso passavo avanti verso la digitalizzazione. E’ stata stipulata una convenzione tra Tiscali e Enel Open Fiber (EOF), società del gruppo Enel nata per la realizzazione dell’infrastruttura di rete in fibra ottica sul territorio italiano per la posa della fibra ottica sull’intero territorio comunale.

Entro marzo 2018 l’80% delle case di Cagliari raggiunte dalla fibra banda ultra larga FTTH

L’ad di Tiscali Ruggiero: su fibra 20.000 clienti entro marzo 2018

enel fibra tiscaliSiamo particolarmente soddisfatti della partnership con Enel Open Fiber che ci permette, a partire da Cagliari, dove Tiscali ha una rilevante market share in banda larga, di offrire servizi di banda ultralarga integrando gli investimenti già avviati con la rete di accesso LTE Wireless Fiber To The Home (WFTTH), che stiamo realizzando con particolare focus alle aree di digital divide, con un’offerta FTTH basata sulla rete ultra broadband che Enel Open Fiber sta sviluppando, garantendo performance di 1 Gigabit al secondo. L’obiettivo di Tiscali per i prossimi anni è, infatti, di poter servire la maggioranza dei clienti su infrastruttura a banda ultralarga. Allo stesso modo Tiscali è interessata a mettere a disposizione di EOF un accesso wholesale sulla propria rete proprietaria, in linea con la previsione dell’accordo odierno per il collegamento tra Cagliari e Roma.

 

Svolta epocale per connessioni ad internet che passeranno a 1 Gigabit per 65000 unità abitative.

Grazie alla nuova infrastruttura di Enel Open Fiber gli utenti avranno la possibilità di accedere alla rete con performance di 1 Gigabit al secondo, circa 10 volte superiori alle migliori offerte esistenti oggi sul mercato.Il programma di lavoro di Enel Open Fiber prevede la cablatura di 65.901 Unita’ Immobiliari entro la fine di marzo 2018 (pari al 80% delle Unita’ Immobiliari complessive di Cagliari). Le parti hanno inoltre previsto che Tiscali fornira’ ad Enel Open Fiber due collegamenti trasmissivi con una capacita’ di 10Gigabit ciascuno per la connessione tra Cagliari e Roma.

L’ad di EOF Pompei e il sindaco Zedda: opportunità per faglie e imprese

“Velocità così rilevanti consentiranno il varo di numerosi servizi in diversi ambiti che vanno ben al di là del semplice download di video” ha dichiarato l’Ad di EOF, Tommaso Pompei. “Daremo una opportunità importante alle imprese digitali del territorio” ha aggiunto il sindaco Massimo Zedda.

Velocità di accesso in linea con i più avanzati standard europei

L’accordo per la citta’ di Cagliari prevede la migrazione di 20.000 clienti Adsl Tiscali sulla Fibra EOF entro marzo 2018. Buone notizie quindi per famiglie e imprese sarde che nel giro di poco tempo potranno contare su servizi di accesso a internet in linea con gli standard dei più avanzati paesi europei.

 

Il Profilo civico online, la P.A. più vicine.

Ogni cittadino italiano avrà un profilo civico online dal quale potrà  accedere alle informazioni e ai servizi pubblici che lo riguardano. Un luogo di interazione personalizzato con la  pubblica amministrazione e le sue ramificazioni, arricchito dalle  segnalazioni sulle opportunità e gli obblighi pubblici che il sistema  filtrerà in relazione al profilo anagrafico. Ogni cittadino avrà una chiave d’accesso ai servizi digitali pubblici, ha un’identità digitale garantita da un sistema standard, ha un domicilio su Internet e un sistema facile e sicuro per i pagamenti e per ricevere scadenze ed avvisi.  Per un costo stimato totale di 750 milioni di euro, e una scadenza fissata per il 2020, in cui tutti dopo aver effettuato l’accesso al portale, potrà utilizzare tutti i servizi e le app create per la pubblica amministrazione diretta mente da Pc, Tablet o Smartphone eludendo lunghe file. Si potranno pagare tasse, multe bolli, ma non solo si vedranno le pagelle dei figli o i risultati di esami medici. In attesa di ulteriori sviluppi, restiamo in attesa di nuove comunicazioni.

Smart City a Cagliari.

Nell’ottica della creazione di una vera e propria Smart City, l’amministrazione comunale dispone di una estesa rete in fibra ottica di recente generazione, che copre gran parte dell’area cittadina. L’infrastruttura attualmente collega un centinaio di edifici dislocati nel territorio comunale, con una presenza meno ramificata in parte dei quartieri storici e in zone non legate a sedi o servizi istituzionali. L’estensione della rete in fibra ottica è di circa 90 km, in misura lineare, al netto di ampliamenti in corso di esecuzione. Grazie alla rete, cittadini e turisti possono navigare gratuitamente sul web attraverso il wi-fi civico del Comune di Cagliari. Il servizio copre undici zone della città distribuite nel centro, in alcune piazze e parchi, nel lungomare Poetto. Agli utilizzatori è richiesta solo la registrazione del codice MAC Address, procedura che non intacca la tutela dei dati e della riservatezza. Il limite massimo di connessione continuativa è fissato in tre ore, con possibilità di riconnessione successiva.